Ghost in the shell

Ghost in the shell anime

Cos’è un media franchise?

“Ghost in the shell” ne è forse l’esempio più noto: anime, manga, videogame e romanzo.

Il primo in ordine di concepimento è il manga di Masamune Shirow, serializzato per la prima volta in Giappone sullo Young Magazine, nel 1989. I sequel disegnati da Shirow sono Ghost in the Shell 1.5: Human-Error Processor, uscito in un volume unico nel 2003, e Ghost in the Shell 2: ManMachine Interface, in un volume unico del 2001.

Seguono gli adattamenti cinematografici (Ghost in the Shell e Ghost in the Shell – L’attacco dei cyborg) per la regia di Mamoru Oshii.

E’ poi il turno delle serie televisive: Ghost in the Shell: Stand Alone Complex e Ghost in the Shell: Stand Alone Complex – 2nd GIG, regia di Kenji Kamiyama, e infine lo special conclusivo delle due serie TV (Ghost in the Shell: Stand Alone Complex Solid State Society) dello stesso regista.

Nel 1997 è il momento dei due videogiochi (Ghost in the Shell per PlayStation e Ghost in the Shell: Stand Alone Complex per PlayStation 2 e PSP).

Nel 2013 vede la luce il sequel Ghost in the Shell: Arise.

About Alessandra Arcieri

Fondatrice del Movimento Cyberzen, storyteller, professionista audiovisivo media.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*