Il Nirvana secondo Gabriele Salvatores

-Non è “Il piccolo Buddha”- chiarisce Gabriele Salvatores, spiegando il suo film cyberpunk “Nirvana”, il cui plot ruota attorno al tema della reincarnazione.

1196_47514651929_8608_n

-L’idea del film nasce da un’immagine che mi ha colpito la prima volta che sono andato in India a Benares: sulla scalinata dei lebbrosi che scendeva al Gange, di fianco a santoni, malati, immagini degli dei, un gruppo di bambini stava giocando con una console Nintendo a un videogioco. La coesistenza di queste due cose: la realtà virtuale del computer, gli dei e la concezione filosofica del mondo che hanno in India (e cioè che quello che noi viviamo è apparenza, è virtuale, non è vero, è Maya, come dicono loro, la realtà è un’altra), queste due cose mi hanno fatto scattare l’idea.

(Testo sbobinato da un’intervista al regista nel 1997 da Supericnema ’96-’97)

 

 

About Alessandra Arcieri

Fondatrice del Movimento Cyberzen, storyteller, professionista audiovisivo media.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*